Visitate una sagra in Italia, iniziate da Vicenza

Gennaio si è appena concluso e qui a Creazzo, alle porte di Vicenza, salutiamo un periodo tanto atteso non solo dai cittadini del piccolo paese (circa 11.000 abitanti) ma anche da tanti altri curiosi che amano l'enogastronomia e il girovagare per sagre in Italia. Se siete qui per giocare a golf, potreste essere interessati a saperne di più. Visitate una sagra in Italia, iniziate da Vicenza.

Infatti qui a Creazzo la specialità della casa è il broccolo fiolaro, una varietà di ortaggio inserita nella lista dei prodotti tipici veneti e coltivati ​​proprio sulle bellissime colline che sorgono nel paese e che consiglio di visitare. Si tratta di una piccola produzione stagionale la cui raccolta si protrae per tutto il periodo invernale, fino al mese di Febbraio.

SAGRA DEL BROCCOLO FIOLARO

La Sagra del broccolo fiolaro a Creazzo era ben consolidata, almeno prima della pandemia. Aveva addirittura assunto una notevole importanza nel panorama regionale, tanto da attirare qui migliaia e migliaia di persone nelle settimane centrali di Gennaio.

Questo ortaggio si fregia della De.Co., Denominazione Comunale. Si tratta di una certificazione del settore agroalimentare che ha la funzione di legare un prodotto o le sue fasi di lavorazione ad un determinato territorio comunale, consentendo iniziative per la valorizzazione locale di prodotti e ricette tipiche del territorio.

Con il broccolo fiolaro si può preparare di tutto, dai primi ai secondi, dai dolci agli amari. In passato era considerato un alimento povero ma negli ultimi anni ha finalmente ricevuto le dovute attenzioni e oggi sono tanti gli chef che lo utilizzano nei loro menù, tra cui il pluripremiato chef Carlo Cracco, originario di Creazzo.

Parlando delle sagre, la speranza è sempre la stessa: che la pandemia finisca presto per poter mangiare e bere insieme al sicuro, celebrando come si deve tutte le prelibatezze che l'Italia ha da offrire.

Ma cos'è una sagra? Fondamentalmente è una grande festa che dura diversi giorni. Si celebra un luogo, le sue specialità enogastronomiche, o un culto. Durante i giorni della sagra c'è la possibilità di assaporare a buon mercato ciò che il territorio ha da offrire. Il tutto è accompagnato da musica, folklore e ottimo vino locale.

Tipicamente, ci si riunisce tutti a pranzo e a cena su grandi tavolate dove di solito si viene serviti dai preziosi volontari delle associazioni di paese in modo a dir poco efficiente e appassionato.

Sandrigo, La Festa del Bacalà

L'atmosfera che si crea è bellissima, di una comunità che si riunisce e celebra la vita. E quando partecipo ad una sagra nel mio paese cerco sempre turisti italiani o stranieri. Mi fa piacere sapere che anche una piccola realtà poco conosciuta al di fuori dei normali percorsi turistici può farsi notare. Le sagre portano ricchezza al paese, sia culturale che economica.

TRADIZIONE E INNOVAZIONE

Non solo sagra in questo periodo: diverse serate evento vengono organizzate da trattorie e ristoranti locali per celebrare questo prodotto tipico. Ad esempio, consiglio vivamente una visita alla Trattoria al Cavallino. Oltre ad essere in un importante contesto storico e paesaggistico, nella storica Piazza Roma, offre alla clientela un ambiente raffinato ed accogliente. E al di là dell'impostazione tradizionale delle sale, i piatti sono innovativi: opere d'arte moderna non solo per gli occhi ma anche e soprattutto per il palato. Qui tradizione e innovazione si coniugano perfettamente.

Trattoria al Cavallino a Creazzo

Oltre alla sagra del Broccolo Fiolaro, a Creazzo si svolgono anche la sagra di San Marco (25 Aprile, giorno di San Marco, patrono del paese) e la sagra di San Nicola, che si tiene a Dicembre. Questi ultimi due festival sono più legati al culto e non meno importanti per Creazzo dal punto di vista culturale. Anche qui si possono apprezzare ottimi piatti della tradizione.

FESTA DEL BACALA’

Lo scopo dei miei articoli non è certo quello di essere esaustivi, c'è ancora molto da raccontare. Mi lascio guidare dalle mie esperienze e dalle mie emozioni. Allora mi permetto di citare un altro festival fondamentale per il vicentino e a me molto caro: la Festa del Bacalà a Sandrigo (a nord di Vicenza).

Questa festa si tiene a Settembre, una grande stagione per giocare a golf in Italia. Qui si festeggia il bacalà (o baccalà), sotto forma di piatti come il “bacalà alla vicentina” e il “bacalà mantecato”. Lascio la parola alle foto, parleranno da sole.

Bacalà “alla vicentina” e polenta

Suggerisco solo di prenotare perché qui l'afflusso di golosi è ancora più massiccio. Troverete non solo un intero paese in festa, ma un'intera provincia, tanta storia, folklore e professionalità che trovano il loro apice nella Confraternita del Bacalà alla Vicentina che ha lo scopo di salvaguardare e diffondere l'antica e originale ricetta del “Bacalà alla Vicentina” con oltre 400 anni di storia. La storia di come Vicenza e il Veneto abbiano abbracciato questo ingrediente è assolutamente da scoprire. A Sandrigo potete farlo.

ricetta del "bacalà alla vicentina"

E che si tratti di broccolo fiolaro o di bacalà, entrambi sono ottimi condimenti su un bel piatto di bigoli.

Bigoli con il broccolo fiolaro alla Trattoria al Cavallino di Creazzo

Se viaggiate in Italia, ogni settimana è tempo di sagra da qualche parte. Ogni territorio ha le sue innumerevoli sagre da scoprire, nate da tradizioni che si tramandano di generazione in generazione. Sicuramente dovete provare le trattorie e i ristoranti ma non dimenticate di visitare le sagre in Italia. Queste feste permettono di avvicinarsi e di conoscere ancora di più cosa significa essere italiani. Permettono di scoprire luoghi nascosti meno abituati ai turisti, ma non per questo meno accoglienti.

Vi parlerò ancora di sagre e di altri eventi legati all'enogastronomia. È un argomento che mi piace troppo e penso sia un punto di forza dell'Italia.

Leggi anche:

Grandi esperienze asolane

Uno dei campi da golf più belli e coinvolgenti del Veneto è Asolo Golf Club. Situato in provincia di Treviso tra i colli asolani e le prealpi venete, questo club dispone di 27 buche da campionato che si snodano tra dolci colline non lontano dalle zone del Prosecco e del Valdobbiadene

Read More »

Condividi:

Facebook
Twitter
LinkedIn
Facebook
Twitter
LinkedIn

Contattami

it_ITItalian